Perché rivolgersi ad uno psicologo?

Freud (1933) disse che “l’obiettivo ultimo della terapia è il raggiungimento della capacità di amare e lavorare”, questo implica perseguire una salute più generale.

Con l’aiuto di uno psicologo si può riuscire a dare un senso al passato, alla sofferenza e al disagio, in un luogo, in cui viene rispettato e preservato il senso di autonomia personale.

L’interesse non è rivolto esclusivamente all’attenuazione dei sintomi, ma allo sviluppo di una maggiore identità, autostima, capacità di padroneggiare gli affetti per raggiungere un senso completo di benessere.

Rubrica della Dottoressa Laura Bacci

Blog

La Sessualità Femminile

Il tema della sessualità femminile è molto vario e complesso. E’ quindi estremamente importante avere accesso a informazioni veritiere e oneste, cercando così di creare l’opportunità di aprire un dialogo …